Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per il suo normale funzionamento, per elaborazioni statistiche e controllo di qualità e per fornire le funzionalità di condivisione facoltativa sui social network. Si rende noto che se usi le funzioni che interagiscono con i social network, questi potrebbero tracciare la tua navigazione con i loro cookies. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati dal sito VEG_GAP e su come disabilitarli leggi l'informativa.


Reinvio email di conferma
Ho dimenticato la password
banner banner
“Mettere radici”, in Toscana un convegno sul verde urbano
Data: Tuesday 23-07-2019 15:02
La qualità del verde urbano e la tipologia delle piante presenti in città sono temi sempre più attuali e in continuo approfondimento. Se ne è parlato a inizio luglio in Toscana nell’ambito del convegno “Mettere radici: vantaggi, rischi e gestione del verde urbano”, organizzato presso la Scuola di Agraria di Firenze da Regione Toscana, Anci Toscana e Fondazione per il Clima e la Sostenibilità. Tra i temi trattati il biohabitat, gli orti urbani, parchi e paesaggio, per definire problemi e prospettive della progettazione del verde nelle città e riflettere sui benefici per l’ambiente e i cittadini. Amministratori, tecnici, professionisti e docenti universitari hanno discusso di un settore sempre più rilevante per i Comuni e per le comunità.

Il convegno è stata anche l’occasione per presentare le “Linee guida per la messa a dimora degli alberi nei centri urbani” da parte dell’assessore regionale Federica Fratoni, e il documento “Verde urbano: gli obiettivi dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile” di Rosa De Pasquale di Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e infine “LIFE URBANGREEN: misurazione dei servizi ecosistemici del verde in due città europee – risultati preliminari”, di Alessio Fini del Politecnico di Milano.

Si tratta di contributi molto importanti che rientreranno nella panoramica di progetti censita e analizzata dal progetto VEG-GAP. 

Progetto VEG-GAP - LIFE18 PRE IT 003
Durata: Dicembre 2018 - Dicembre 2021
Budget Totale: 1,666,667 Euro
Contributo finanziario europeo: 1,000,000 Euro
Coordinato da Mihaela Mircea, ENEA (IT)