Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per il suo normale funzionamento, per elaborazioni statistiche e controllo di qualità e per fornire le funzionalità di condivisione facoltativa sui social network. Si rende noto che se usi le funzioni che interagiscono con i social network, questi potrebbero tracciare la tua navigazione con i loro cookies. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati dal sito VEG_GAP e su come disabilitarli leggi l'informativa.


Reinvio email di conferma
Ho dimenticato la password
banner banner
Medellin: i “Corridoi Verdi” abbassano la temperatura in città
Data: Thursday 29-08-2019 09:46

Medellin, seconda città della Colombia coi suoi 2,5 milioni di residenti, è nota ai più per l’omonimo cartello della droga che per lungo tempo ha condizionato la vita della metropoli e dei suoi abitanti. Ora molto è cambiato e Medellin è diventata un esempio da seguire in un ambito che, fino a qualche tempo fa, nessuno avrebbe potuto immaginare.

Centro della maggior parte degli uffici amministrativi del Paese sudamericano, circondata da montagne e attraversata dal fiume Aburrá, la città ha uno spazio di espansione limitato e spesso ci sono problemi nel realizzare opere pubbliche cercando allo stesso tempo di proteggere gli ecosistemi locali che offrono riparo alla fauna selvatica e a specie endemiche, alcune delle quali minacciate. Fino a qualche anno fa ogni abitante di Medellin aveva solo 3,6 metri quadrati di spazio pubblico a disposizione in  parchi, piazze e aree verdi. Un dato molto al di sotto dalle raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, che consiglia almeno 10-15 metri quadrati per abitante.

Da questo dato è partita la “rivoluzione” di Medellin.  È stata avviata così la piantagione di 800.000 alberi e la creazione di 30 “corridoi verdi”, con l’obiettivo di migliorare la qualità e quantità del verde urbano ma anche per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici e le isole di calore. La soluzione adottata nella città colombiana, coinvolta nel progetto europeo URBAN GreenUP, è relativamente semplice ed economica: le piante sono un’infrastruttura altamente complessa ma per essere messe a dimora e gestite non richiedono grandi investimenti in tecnologia e competenze.

Il Comune ha puntato sul progetto “Green Corridors”, una soluzione che l’International Union for Conservation of Nature (IUCN) definisce come “azioni per proteggere, gestire e ripristinare in modo sostenibile ecosistemi naturali o modificati, che affrontino le sfide della società in modo efficace e adattivo, fornendo contemporaneamente benessere umano e benefici per la biodiversità”. Il progetto “Green Corridors” è stato premiato in occasione degli Ashden Awards 2019 nella sezione Cooling by Nature (“Rinfrescare grazie alla natura”).

Il sindaco di Medellin, Federico Gutiérrez ha spiegato, in una nota diffusa dalle Nazioni Unite, che la piantagione degli alberi si è concentrata sulle aree urbane che ancora mancavano di spazi verdi. I primi risultati sono già evidenti e certificati: la temperatura in città si è ridotta mediamente di due gradi ed il mutamento è già percepibile dai cittadini. In questo modo si è ridotto anche l’uso dei condizionatori d’aria, con minore consumo di energia elettrica ed emissione di gas serra. I Corridoi garantiscono inoltre ombra a pedoni e ciclisti e puliscono l’aria lungo le strade più trafficate. Non ultima è la riqualificazione estetica e funzionale dei quartieri grazie all’introduzione di parchi e aree verdi. Il monitoraggio dei risultati continuerà nel tempo per verificare gli effetti a lungo termine del progetto.

Progetto VEG-GAP - LIFE18 PRE IT 003
Durata: Dicembre 2018 - Dicembre 2021
Budget Totale: 1,666,667 Euro
Contributo finanziario europeo: 1,000,000 Euro
Coordinato da Mihaela Mircea, ENEA (IT)